7 gennaio 2013

I primi passi di Simona


Quando Simona aveva circa 6 mesi, una marea di gente sembrava non avere altro scopo nella vita che procurarci un girello ... se non altro per non presentarsi a mani vuote al Battesimo ... quante discussioni per quell'inutile orpello! Quanti tentativi per convincermi! Ad ogni mio rifiuto, tutti pronti a decantare le virtù ed elencarmi gli improbabili vantaggi che avrei avuto nell'usarlo ... Qualcuno è arrivato a "profetizzare" che Simona avrebbe avuto seri problemi senza il girello ... ma la mia decisione era irremovibile. E non solo perché il libretto pediatrico ne vietava l'uso, ma soprattutto perché il mio secondogenito, Angelo, si è sempre rifiutato di usarlo (e lo stesso dicasi per il il box, altro regalo che mi era stato proposto) e aveva iniziato a camminare a 13 mesi, come Marco, che invece lo aveva usato di tanto in tanto.

Alla luce di quell'esperienza, e delle nuove direttive in materia, avevo deciso che potevo farne tranquillamente a meno: Simona avrebbe camminato attraversando tutte le tappe necessarie, come i suoi fratelli (anche Marco ha gattonato, nonostante box e girello) e io avrei avuto più spazio in casa. Per chi ha avuto figli di recente, fare a meno del girello può sembrare scontato, ma per me, che sono diventata mamma per la seconda volta circa 9 anni fa, è una "conquista"!
Simona ha iniziato a gattonare per terra a 8 mesi (a 6 mesi sul letto), poi gradualmente ha iniziato a reggersi in piedi da sola, per periodi sempre più lunghi e quindi a spostarsi aggrappandosi ai nostri vestiti, per poi iniziare a spingere le sedie ... a 13 mesi era pronta a muovere i primi passi da sola (non più di 4 o 5), ma ancora non se la sentiva di abbandonare del tutto il comodo, veloce e sicuro gattonamento ... il salto di qualità è avvenuto a 14 mesi ... ora è un piacere vederla camminare, recuperare e trasportare oggetti ... quanto tempo le sia servito non conta: ognuno ha i suoi tempi e confrontare con altri bambini serve solo a rendere i genitori più ansiosi ...
Purtroppo c'è ancora in giro gente, che pensa che i bambini, senza girello (e scarpe ortopediche), non imparino a camminare o ci impieghino più tempo o, ancora, che i bambini siano più al sicuro nel girello (o nel box) che in giro per casa a gattonare ... a queste persone, che amano definirsi "esperte", perché ben indottrinate della pediatria di 30 e passa anni fa, vorrei dire che ...
  • gattonando i bambini imparano ad alzarsi in piedi e a mantenere l'equilibrio, ma anche a cadere "bene", il che è fondamentale per la loro sicurezza (per non parlare dell'autostima!)
  • i bambini imparavano a camminare anche prima che fossero inventati il girello e le scarpine primi passi (ma questo vale anche per biberon e ciuccio, pannolini, passeggini, ecc), perché gli esseri umani sono diventati BIPEDI attraversando una lunga e lenta evoluzione, non grazie al girello (avete presente l'homo erectus? No? Andate a ripassare la storia!)
  • i bambini hanno bisogno di sperimentare e mettersi alla prova: se avete paura che distruggano la vostra collezione di Swarosky o mettano disordine ... NON FATE FIGLI!