18 ottobre 2012

Un' esperienza che apre la mente...

Se avessi allattato anche gli altri due miei figli, probabilmente mi sarei resa conto prima di quanti interessi e di quanti accessori inutili ruotino intorno alla maternità e alla prima infanzia. Bisogna allattare al seno, per rendersi conto della scomodità di passeggini, carrozzine, marsupi tradizionali.... perché nessuno di questi articoli può essere d'aiuto quando si è in giro a piedi e non ci si può fermare ... perché piove, c'è molta folla o non ci sono panchine su cui sedersi.
Questo l'ho imparato troppo tardi, quando ormai, presa dai miei desideri, come può esserlo una bambina che spasima alla vista di un giocattolo nuovo, avevo già acquistato un trio, che mi incuriosiva dalla nascita del mio secondo figlio, ma allora, appena usciti, costavano troppo per me.

La bambina avrà dormito nella carrozzina non più di due volte e con il passeggino, montato verso giugno, abbiamo subito riscontrato problemi con la cappottina che con lo schienale abbassato non offriva riparo sufficiente ai raggi del sole, che diventavano particolarmente fastidiosi quando la piccola cercava di addormentarsi.
Forse l'unico pezzo del trio, che ho sfruttato di più, è l'ovetto, che potevo sganciare dal telaio e posare per terra, fintanto che chiudevo il telaio, che non potevo lasciare aperto nell'androne, anche se abito in una palazzina indipendente, semplicemente perché non c'è abbastanza  spazio.. L'ovetto, però, aveva il parasole fisso, che iniziava a dare fastidio man mano che la piccola cresceva di statura, oltre a riparare ancora meno della cappottina.
 

Senza contare che, per oltre un mese, sono rimasta senza telaio, spedito in assistenza per un difetto di fabbrica: in quel periodo, ho usato il marsupio tradizionale, che comunque non era il massimo della comodità, almeno per me, in quanto:
  • non mi permetteva di cambiare la posizione della piccola, che dopo un po' si stancava di stare con le gambine penzoloni
  • non mi permetteva di allattare, perché le bretelle passavano proprio sul seno e mi impedivano di scoprirlo
  • dopo un po' le spalle mi facevano male
  • quando toglievo la bimba per farle fare pipì, il marsupio, che era un po' ingombrante, si bagnava un po'.

Per questo, dopo aver venduto il trio, pensando che gli unici suoi inconvenienti fossero il sistema di apertura e il parasole poco efficace e ritenendo di non poter usare il marsupio ancora per molto, ho acquistato un altro passeggino, leggero,  con sistema di apertura e parasole più adatti alle mie esigenze.

Il nuovo passeggino mi piaceva e mi piace ancora, ma di fatto usarlo con la mia bambina è un calvario: devo fermarmi quasi ogni due metri, per la pipì (che spesso perdevo, non avendo contatto visivo con la bambina ed essendo distratta dai pericoli e le difficoltà della strada), per allattare o semplicemente perché non mi vede, essendo il passeggino solo fronte strada.

Quando il sistema di apertura è andato fuori uso (anche stavolta per un difetto di fabbrica) e lo abbiamo spedito in assistenza, ho iniziato ad usare la fascia pouch sling, autoprodotta e con essa ho risolto tutti i problemi che avevo quando uscivamo con il passeggino o con il marsupio. La ditta produttrice ci ha spedito un passeggino nuovo, che ho tirato fuori dalla confezione e montato, solo per verificarne il buon funzionamento. Potrei venderlo, per recuperare almeno in parte il denaro speso, dal momento che ormai mi trovo benissimo con la fascia e quindi non so se riuscirei a sfruttarlo, però non posso negare che mi dispiaccia un po' privarmene (intanto però ho messo l'annuncio su Ebay ...), anche perché ho il dubbio che magari più in là, la bambina voglia usarlo (i bambini, si sa, sono imprevedibili, ma anche gli adulti non scherzano!), o che diventi troppo pesante per essere portata in fascia ... insomma non mi sento di escludere a priori l'uso del passeggino, fermo restando la maggiore versatilità della fascia, ma di sicuro considero inutili e ingombranti carrozzine e trio's, durante i primi mesi, quando  l'uso della fascia è sicuramente più semplice e pratico ...
 
In conclusione, è importante rispettare l'esigenza del momento ... magari cominciando con acquisti meno impegnativi, ma più versatili (nel mio caso, la macchina da cucire, invece del trio) e valutando di volta in volta (si può sempre acquistare attrezzatura di seconda mano) ... perché i bambini non sono tutti uguali, ma neanche i genitori!