14 dicembre 2012

Scegliere il tessuto

Queste informazioni sono tratte dal sito di Jan Andrea, esperta nella produzione di supporti per "portare"...
Per le pouch sling ...
  • non vanno usati in abbinamento cotone stampato molto leggero e flanella, perché entrambi poco resistenti all'usura, ma ognuno di essi può essere usato insieme ad un tessuto più resistente
  • per l'inverno è perfetto il pile, morbido, elastico e caldo (ma un po' difficile da gestire essendo estensibile)
  • evitare la flanella perché non scivola bene tra gli anelli e potrebbe strapparsi, sotto sforzo
  • la garza si cotone può essere indicata per brevi tragitti, messa a doppio strato, senza cuciture a parte l'orlo
Per entrambe ...
  • vanno evitati i tessuti con armatura a tela perché tendono a strapparsi sotto sforzo
  • i cotoni leggeri stampati vanno utilizzati in due strati e per un uso non troppo assiduo. E' opportuno mettere via le fasce con princìpi di cedimento
  • sono indicatissimi alcuni tessuti per abbigliamento, in particolare quelli con cui si confezionano giacche, gonne e pantaloni
  • si possono usare jersey (monoelastico) e interlock, a condizione che sia tagliato in modo che sia estensibile in altezza piuttosto che in lunghezza, ed usando zig zag o altri punti elastici (come per il pile)
  • sono adatti anche i batik originali (non necessariamente anche le stampe che li imitano)
  • shantung, dupioni e broccati veri di seta sia a singolo che a doppio strato (dipende dal peso del tessuto), le sete sottili e delicate, come la charmeuse, al contrario, non sono adatte. Questo tessuto, comunque, è piuttosto difficile da lavorare e costoso, per cui consigliabile solo a sarte esperte
  • tra i tessuti più adatti, durevoli ed economici, ci sono: denim, gabardina e lino, cotone e canapa, anche misti, di peso medio e con armature complesse (ripeto: niente tela!). Una piccola percentuale sintetica, se aumenta resistenza e durata, non guasta.
Leggi anche ...